Cosa cambia per i contribuenti minimi nel 2015

Se siete dei contribuenti minimi o avete intenzione di aprire una Partita IVA nell’immediato futuro, vi interesserà sicuramente sapere che modifiche sono previste per il regime dei minimi 2015.

E’ notizia di questi giorni che il governo è intenzionato ad inserire profondi cambiamenti, per quanto riguarda il regime fiscale cui i contribuenti con un basso giro d’affari saranno assoggettati.

Molti di voi avranno sicuramente sentito parlare del regime dei minimi, che negli ultimi 3 anni ha consentito a questi contribuenti di ottenere grossi vantaggi, almeno per quanto riguarda il minor prelievo fiscale.

Contine reading

Il nuovo regime dei minimi sarà come il vecchio NIP

Come già detto il primo gennaio 2012 entrerà in vigore il nuovo regime fiscale per i contribuenti minimi, che andrà a sostituire quello precedente, che prevedeva un’imposta sostitutiva fissa del 20% al posto della classica IRPEF e un’esenzione IVA per tutte le attività del contribuente minimo.

Se il vecchio regime fiscale non prevedeva dei vincoli temporali per l’accesso alle agevolazioni, quello nuovo invece prevede dei vincoli molto restrittivi che causeranno la perdita dell’aliquota agevolata e, soprattutto, dell’esenzione IVA per gran parte dei contribuenti.

Inoltre, è ancora molto dubbio come dovrà essere realmente gestito tale regime fiscale, mancando ancora una circolare ufficiale da parte dell’Agenzia delle Entrate. Di sicuro è che l’aliquota sostitutiva sarà ridotta fino al 5%, ma tutto il resto è ancora un mistero, tranne forse i requisiti per l’accesso che sembrano ormai abbastanza chiari.

Contine reading